I protagonisti 2018: J Tommasini & Johnny Staxx

J TOMMASINI & JOHNNY STAXX

  • DOVE LI VEDREMO: Loft, Trieste
  • QUANDO:giovedì 26 aprile 2018

Un inedito duo composto da due musicisti triestini eccezionalmente per l’occasione!

Jacopo Tommasini (aka J Tommasini), classe 1994, fin da giovanissimo partecipa alle jam session nella sua città natale, Trieste. Dal 2011 inizia a suonare nei vari festival europei tra Francia, Germania, Austria e Croazia con diverse formazioni.
Nel 2013 registra con i Brazos – Black Suit Trio l’omonimo EP, qualche mese dopo con i Ressel Brothers incide l’album “To Milk A Duck”. Successivamente vince il premio come miglior chitarrista partecipando all’Opening Band, concorso rivolto ai gruppi triestini.
Nell’ ottobre 2017, viene menzionato dall’associazione francese Art’Hemis Prod come “scoperta del mese”.
Vanta collaborazioni live con Bob Margolin, Eric Guitar Davis, Willie Nile, Jake Clemons, Guy Davis, W.I.N.D., Enrico Crivellaro, Jimi Barbiani, Luca Giordano, Heggy Vezzano, Max Debernardi, Oscar Bauer, Mike Sponza e molti altri.

Sarà accompagnato al piano da Giovanni Vianelli (aka Johnny Staxx), grandissimo pianista triestino con anni di carriera alle spalle e vari tour con Angelo Branduardi. Noto a Trieste per la militanza nella S.I.P. Band e per essere il direttore artistico del progetto “Canto Libero – omaggio a Battisti & Mogol” che da alcuni anni sta girando con enorme successo i teatri d’Italia.

  • DOVE LI VEDREMO: Cafè Rossetti, Trieste
  • QUANDO: domenica 29 aprile 2018

______________________________

 

I protagonisti 2018: Cheap Wine

CHEAP WINE

  • DOVE LI VEDREMO: Cafè Rossetti, Trieste
  • QUANDO: domenica 29 aprile 2018

 

 

Una delle band indipendenti italiane più longeve!

I Cheap Wine sono attivi dal 1997 e vantano la più lunga ed intensa storia di autoproduzione mai realizzata in Italia nell’ambito della musica rock. 12 album alle spalle, gratificati dai grandi consensi del pubblico e della critica specializzata, centinaia di concerti in Italia e all’estero, tante canzoni trasmesse da numerose emittenti radiofoniche in Europa e negli Stati Uniti hanno reso inossidabile la reputazione dei Cheap Wine, da molti considerati la più grande rock’n’roll band italiana. Ed è proprio la dimensione live il punto di forza dei Cheap Wine, che sul palco riescono ad esprimere appieno tutta la potenza del loro sound chitarristico, capace di sintetizzare, attraverso una lettura del tutto personale, 50 anni di musica rock. Energia allo stato puro, unita ad una padronanza tecnica straordinaria: un concerto dei Cheap Wine è sempre qualcosa di imperdibile.

  • DOVE LI VEDREMO: Cafè Rossetti, Trieste
  • QUANDO: domenica 29 aprile 2018

______________________________

I protagonisti 2018: Matthew Lee

MATTHEW LEE – “The genius of rock ‘n’ roll”

  • DOVE LO VEDREMO: Teatro Miela, Trieste
  • QUANDO: lunedi 30 aprile 2018

Uno degli ospiti di punta di questa edizione sarà il giovane pianista che la stampa internazionale ha definito “The genius of Rock’n’Roll”!

Uno straordinario performer, pianista e cantante innamorato del Rock’n’roll, che nonostante la giovane età ha già sulle spalle circa 1000 concerti. Matthew Lee il cui vero nome è Matteo Orizi ed è nativo di Pesaro, ha suonato in tutta europa: Italia, Belgio, Francia, Germania, Inghilterra, Olanda, Slovenia, Svizzera, e si è inoltre esibito negli Stati Uniti ed in Africa. Il Cincinnati Blues Festival in Ohio (USA), il Summer Jumboree Festival (Senigallia, Italia), Musicultura (Recanati, Italia),il Festival di Sao Vincente (Capoverde); Motor Show di Bologna; Musikmesse di Francoforte; Blues on the farm (UK); il Capodanno 2005 a Roma (davanti a 150.000 persone), Linton Festival(UK), Cornbury Festival (UK), Festival Internazionale di Hammamet (Tunisia) sono solo alcune delle importanti manifestazioni a cui Matthew Lee ha partecipato. La stampa internazionale gli ha dedicato importanti recensioni definendolo “The genius of Rock’n’Roll”, Matthew infatti ripropone atmosfere rockabilly e perfomances alla Jerry Lee Lewis nei suoi trascinanti spettacoli live. Oltre ad essere uno straordinario interprete, si sta facendo apprezzare anche come autore. Ha da poco finito di registrare il suo nuovo disco “Piano Man” uscito a febbraio con pezzi inediti e cover. Nello stesso periodo è partito per un tour iniziato al Blue Note di Milano e che lo porterà di nuovo in giro per il mondo.

In questo nuovo spettacolo, Matthew si divertirà anche a fondere le sue radici rock’n’roll con le sue radici italiane….. il risultato è che tutta una serie di classici della canzone italiana, verranno rivisti, stravolti, reinventati da Matthew Lee proprio in chiave rock’n’roll…..
Ma non solo, nella scaletta ci saranno anche i grandi classici americani, brani inediti ed un sacco di sorprese come ormai Matthew ci ha abituato da tempo.

Uno show, da non perdere, divertente, elettrizzante, superenergico e soprattutto unico!

  • DOVE LO VEDREMO: Teatro Miela, Trieste
  • QUANDO: lunedi 30 aprile 2018

______________________________

I protagonisti 2018: Blood Brothers – The Bruce Springsteen Show

BLOOD BROTHERS – The Bruce Springsteen Show

  • DOVE LI VEDREMO: Teatro Miela, Trieste
  • QUANDO: sabato 28 aprile 2018

Una delle migliori tribute band a livello europeo e per l’occasione eseguiranno un setlist molto orientata al ’78 … e non diciamo altro!

I Blood Brothers nascono da un’idea di Francesco Zerbino (voce e chitarra), che dopo essersi diplomato al conservatorio in Percussioni ed aver girato il mondo come batterista, decide di dare inizio a un progetto che va oltre la riproduzione precisa di suoni e movenze tipiche di una tribute band, un progetto che oltre alla ricerca dei suoni e allo studio accurato dei testi, trasmetta forza, sentimenti e passione che gli spettatori possano ricordare a lungo. Inizia così un percorso speciale, che porta questi 8 ragazzi a vivere una sinergia unica che trasforma ogni gesto in un momento magico da condividere con il pubblico che diventa puntualmente “uno di loro”, proprio come accade ai concerti del Boss. La band in poco tempo è infatti diventata una delle più attive e quotate nell’intero panorama europeo!
Il repertorio propone i classici senza tempo tratti dagli album che hanno scritto la storia del Rock come Born To Run, Born In The Usa, Nebraska, The River, Darkness on The Edge of Town, senza tralasciare i più moderni The Rising o Wrecking Ball.
I brani sono eseguiti a ripetizione, carichi come se ogni concerto fosse il primo e l’ultimo con attenzione ai particolari come strumentazione e disposizione scenica per vivere una vera e propria Springsteen Night.
“Questa è la musica che ci fa stare bene” è il messaggio dei Blood Brothers “e se rimarrete con noi fino alla fine, capirete il perché!”.
Il motivo lo si intuisce subito, lo show è coinvolgente e si rimane con loro ben oltre la fine del concerto, consapevoli di aver condiviso un’esperienza unica. Un’esperienza che fa stare bene.

  • DOVE LI VEDREMO: Teatro Miela, Trieste
  • QUANDO: sabato 28 aprile 2018

______________________________

I protagonisti 2018: Cristina Donà

CRISTINA DONÀ (acoustic duo)

  • DOVE LA VEDREMO: Teatro Miela, Trieste
  • QUANDO: venerdì 27 aprile 2018

Per la prima volta arriva a Trieste Cristina Donà, una delle cantautrici italiane più apprezzate. Più di vent’anni di carriera alle spalle, fatti di otto album in studio, Targhe Tenco, Premio De André, Premio Bindi alla carriera, Festival di Sanremo (anche come autrice per altri cantanti), ma soprattutto un percorso di qualità artistica e raffinatezza di scrittura che le hanno garantito un pubblico sempre appassionato e fedele. Nei primi anni Novanta calcò per la prima volta un palco, in apertura di un concerto degli Afterhours. Sarà proprio il leader degli After, Manuel Agnelli (oggi noto anche per il ruolo di giudice a “X Factor” e per una trasmissione tutta sua, “Ossigeno” su Rai 3) a produrre il primo disco della cantautrice lombarda, “Tregua” (Targa Tenco nel 1997). Robert Wyatt, entusiasta, lo inserì tra i suoi dischi preferiti dell’anno sull’influente mensile britannico “Mojo” – con il fondatore dei Soft Machine la Donà avrà poi modo di collaborare (anche in una delle canzoni più amate dal suo pubblico: “Goccia”). Un esordio esaltante che segna l’inizio di un’importante carriera: viene salutata come “la P.J. Harvey made in Italy” e di certo non teme confronti con le songwriter di fama mondiale, più volte avrà anche occasione di aprire per Patti Smith. Tra i suoi ascolti giovanili Bruce Springsteen (con cui condivide il giorno di nascita), i Beatles, Joni Mitchell… Del Boss, sua passione da sempre, ha spesso eseguito delle cover e nel 2003 la Mondadori ha pubblicato il libro, con allegato DVD, “God Less America”, insolito diario di viaggio di Cristina Donà e dello scrittore/giornalista Michele Monina alla ricerca dell’America cantata da Bruce Springsteen. L’anno scorso la cantautrice lombarda ha tagliato un traguardo importante, quello dei vent’anni di carriera. Nel 1997 veniva infatti pubblicato il suo folgorante album di debutto: «Voglio festeggiare l’affetto che il pubblico mi ha riservato a partire dal mio primo album; l’accoglienza che ebbe subito, appena uscito; l’influenza che “Tregua” e la mia musica hanno avuto su molti artisti delle nuove generazioni». Per questo specialissimo “compleanno” Cristina ha pensato di confezionare un regalo prezioso: un cd in cui altri artisti reinterpretano i brani del suo primo album (tra questi anche la triestina Chiara Vidonis) e un tour dedicato,  con live incentrati principalmente su “Tregua” ma che non mancheranno di stupire e ammaliare, arricchiti da cover insolite di grandi artisti italiani ed internazionali con le quali Cristina ama da sempre cimentarsi

  • DOVE LA VEDREMO: Teatro Miela, Trieste
  • QUANDO: venerdì 27 aprile 2018

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi