I protagonisti 2018: Tom Petty Tribute Night

TOM PETTY TRIBUTE NIGHT

  • DOVE LI VEDREMO: Cafè Rossetti, Trieste
  • QUANDO: domenica 29 aprile 2018

Un festival dedicato al rock americano non può non omaggiare uno dei suoi più grandi esponenti, scomparso in maniera improvvisa lo scorso ottobre: quel Tom Petty che seppur celebrato in maniera minore dalle grandi masse durante la carriera, ha però lasciato delle tracce fondamentali e ispirato molti altri artisti. Il tributo di Trieste Calling The Boss vedrà la Frank Get Band come backing band con la quale si alterneranno al microfono Frank Get, Anthony Basso, Riccardo Maffoni, J Tommasini e Marco Diamantini per realizzare il più rispettoso e sentito omaggio alla musica di Tom.

  • DOVE LI VEDREMO: Cafè Rossetti, Trieste
  • QUANDO: domenica 29 aprile 2018

______________________________

 

 

 

I protagonisti 2018: The Mama Bluegrass Band

THE MAMA BLUEGRASS BAND

  • DOVE LI VEDREMO: Teatro Miela, Trieste
  • QUANDO: lunedì 30 aprile 2018

La band muove i suoi primi passi nel 2006 quando i suoi musicisti, provenienti da altre afermate realtà musicali, rimangono letteralmente folgorati dall’uscita di We Shall Overcome: The Seeger Sessions. Quest’album insieme ad altre pietre miliari della produzione di Springsteen diventano lo spunto per intraprendere un percorso musicale che porterà il suono e la musica della Mama Bluegrass Band ad evolversi rapidamente. I primi anni passano fra centinaia di live e la pubblicazione di tre album dedicati alla reinterpretazione di brani resi celebri dal Boss e da tanti altri artisti in un continuo crescendo che culmina nel 2014 con la pubblicazione del primo album interamente composto da canzoni originali: Living in a B Movie.
I live che seguono l’uscita di questo disco sono la testimonianza della validità del percorso musicale intrapreso e la stampa specializzata è concorde nel considerarla fra le formazioni più interessanti emerse negli ultimi anni nel nord Italia. L’autorevole rivista Italiana Buscadero aferma che “la loro grinta, classe e passione nel recuperare quei suoni old-style che tanto sono tornati di moda negli USA dell’ultimo quinquennio, sbancano qualsiasi tentativo di contenimento, e spaziano nel mondo musicale americano con perizia degna degli autoctoni.” Il successivo album “Dogs for Bones” del 2016, come il precedente completamente composto da brani inediti, presenta sonorità si fanno ancora più rock, segno di un’evoluzione continua che da sempre caratterizza il percorso e il suono della band e che va oltre la contaminazione già presente nella discografa.

Preparatevi a cantare, ballare o anche solo a tenere il tempo, la festa sta per iniziare!

  • DOVE LI VEDREMO: Teatro Miela, Trieste
  • QUANDO: lunedì 30 aprile 2018

______________________________

 

 

 

I protagonisti 2018: Carlo Ozzella

CARLO OZZELLA

  • DOVE LO VEDREMO: Stabilimento balneare ferroviario, Trieste
  • QUANDO: martedì 01 maggio 2018

Carlo Ozzella, classe 1981, si avvicina alla musica rock dopo aver visto Bruce Springsteen sul palco del Festival di Sanremo del 1996 e la affianca alla sua passione per la grande canzone d’autore italiana (De Gregori, Guccini, De Andrè), per i primi grandi artisti del rock’n’roll e per la musica irlandese, iniziando una intensa attività live con diverse band. Nel 2013 pubblica il suo primo album Il lato sbagliato della strada, che ottiene positivi riscontri sia di critica che di pubblico, in cui alterna il cantato in inglese ed in italiano e che dimostra chiaramente sia dal lato musicale che testuale le forti influenze legate ai suoi amori musicali.
Il secondo album Storie della fine di un’estate è del 2016 e conferma il talento dell’artista mostrando una variazione di stile, a partire dai brani che qui sono tutti ormai in italiano, virando decisamente verso la canzone d’autore anche se non mancano momenti folk-rock e i alcuni casi pop-rock. A fine 2017 è uscito il suo ultimo lavoro intitolato “Demoni” presentato sul prestigioso palco dell’Alcatraz di Milano.
Fa anche parte della “The 57th Street Band” una band tributo di Bruce Springsteen e dei “Barbablues” una potente e coinvolgente Rock ’n’ roll cover band.

  • DOVE LO VEDREMO: Stabilimento balneare ferroviario, Trieste
  • QUANDO: martedì 01 maggio 2018

______________________________

 

I protagonisti 2018: Carlo Massarini

CARLO MASSARINI

  • DOVE LO VEDREMO: Teatro Bobbio, Trieste
  • QUANDO: domenica 29 aprile 2018

 

Giornalista e fotografo che negli ultimi 45 anni ha attraversato tutti i media -radio/televisione/scrittura/fotografia/web – occupandosi di musica, arti contemporanee, tecnologia e mondi digitali. Ha esordito in Radio con Per Voi Giovani nel 1971 e Popoff nel 1973, in televisione nel 1981 con Mister Fantasy e nel 1986 con Non Necessariamente. Ha diretto e scritto per Popster e Rolling Stone (ed. italiana). Nel 1987 e nel 1988 ha presentato il Festival di Sanremo. Dal 1995 al 2002 è stato autore e presentatore su Rai Educational di MediaMente, programma dedicato alle nuove tecnologie digitali. Nel 2009 ha pubblicato per Rizzoli il foto-libro Dear Mister Fantasy (1969-1982). Dal 2010 al 2015 ha condotto su Rai5 Cool Tour, Classic Rock e Ghiaccio Bollente. Ultimamente ha condotto su Virgin Radio la rubrica Absolute Beginners.

  • DOVE LO VEDREMO: Teatro Bobbio, Trieste
  • QUANDO: domenica 29 aprile 2018

______________________________

 

 

 

I protagonisti 2018: Cortellino

CORTELLINO

  • DOVE LO VEDREMO: Loft, Trieste
  • QUANDO: giovedì 26 aprile 2018

Cortellino è un cantautore di Trieste che di nome fa Enrico, nel 2007 con l’uscita del primo disco per l’etichetta udinese Arab Sheep ha iniziato a suonare sotto lo pseudonimo di Cortex che ora ha abbandonato ma persiste come soprannome. Nel 2008 suonando al Piper di Roma, alla finale del Tour Music Fest, viene notato da Mogol che lo premia per i testi, assegnandogli una borsa di studio per il C.e.t. Nel 2013 esce “Cinico Romantico” per Maninalto! Records di Milano, viene definito cantautore blues Lo-Fi, ottenendo buone critiche dalla stampa dal web e dalle radio e a ottobre dello stesso anno viene istituito artista della settimana da MTV New Generation. Nel 2014 apre i concerti di Tonino Carotone e suona all’after-party del concerto di Manu Chao. A Settembre riceve il premio Superstage al Mei di Faenza come miglior artista emergente dell’anno. Nel 2015 registra il suo terzo album che viene scelto assieme ad altri 10 artisti italiani da Irma Records in collaborazione con Radio Coop per far parte della collana “Mi sento indie” uscita a marzo 2016 e distribuita in tutta Italia in esclusiva per le librerie Coop, nel 2017 pubblica dei singoli tra i quali Bblues che ottiene l’anteprima del video in collaborazione con Rolling Stones.

  • DOVE LO VEDREMO: Loft, Trieste
  • QUANDO: giovedì 26 aprile 2018

______________________________

 

 

I protagonisti 2018: Chiara Vidonis

CHIARA VIDONIS

  • DOVE LA VEDREMO: Teatro Miela, Trieste
  • QUANDO: venerdì 27 aprile 2018

Nasce a Trieste, per decenni città di confine per eccellenza, e dove le influenze culturali non sono mai mancate anche grazie al porto più importante d’Italia. In questo contesto di continuo scambio di umanità varia, di lingue, si configura la cultura della cantautrice. Fermamente radicata nella propria identità, ha testi in italiano di grande respiro, capaci di affrontare le diverse sfaccettature dell’intimo umano, delle relazioni sociali, di polvere e di silenzio, di freddo intenso e di siccità; tutto questo su un tessuto musicale dai confini abbattuti, che guarda l’orizzonte a polmoni gonfi, colmi di stimoli provenienti dalle terre natìe del rock.

In passato ha partecipato a diversi Premi, tra cui Emergenza Rock, il Premio Bianca D’Aponte (del quale vince nel 2011 il premio nella categoria “miglior interpretazione”), l’Artista che non c’era (arriva tra gli 8 finalisti del 2014), il Premio Pigro nel 2014 che vince con il brano inedito “Comprendi l’odio”.
Il suo debutto discografico si intitola “Tutto il resto non so dove”, undici brani totalmente scritti da lei. La produzione del disco, estremamente curata – dalla stessa Vidonis – si avvale di musicisti in perfetta sintonia con l’universo musicale che la circonda; il rock in tutte le sue declinazioni, da quella che sfiora il punk ad un’intensa attitudine pop.

  • DOVE LA VEDREMO: Teatro Miela, Trieste
  • QUANDO: venerdì 27 aprile 2018

______________________________

 

 

I protagonisti 2018: Riccardo Maffoni

RICCARDO MAFFONI

  • DOVE LO VEDREMO: Loft, Trieste
  • QUANDO: sabato 28 aprile 2018

Presenterà il nuovo album che uscirà ad aprile e sarà presente in varie occasioni durante il festival …

Riccardo Maffoni nasce il 2 giugno 1977 a Orzinuovi, in provincia di Brescia. Inizia a suonare da autodidatta nel 1991: la sua prima chitarra, una Fender Redondo acustica che ancora possiede, gli viene regalata dai suoi genitori il giorno della Cresima. Inizia a fare esperienza con diversi gruppi locali e il debutto solista avviene in un’esibizione acustica nella città di Crema durante uno show tributo a Bruce Springsteen. Nella sua intensa attività live, apre i concerti di numerosi artisti italiani e stranieri, fra cui Van Morrison, Alanis Morissette, Willie Nile, Graham Parker, Cheap Wine, Joe D’Urso e Jaime Dolce, PFM e Nomadi.

Ha conquistato negli anni vari riconoscimenti importanti come il il “Premio Piero Ciampi, Città di Livorno, Omaggio a Stefano Ronzani”, il trionfo al Festival di Castrocaro e quello al 56° Festival di Sanremo nella sezione giovani nel 2006.

In ambito discografico nel 2002 firma il suo primo contratto discografico con la Warner Music Italia e nel 2003 entra in studio per incidere il disco di debutto “Storie di chi vince a metà” che uscirà a febbraio 2004 preceduto dal singolo radiofonico “Viaggio libero”. In ottobre esce il secondo singolo intitolato “Uomo in fuga” che viene scelto dalla Fondazione Marco Pantani Onlus per rappresentare qualsiasi manifestazione ufficiale riconducibile al ciclista, come colonna sonora del sito ufficiale e per la promozione di ogni attività benefica. Di “Uomo in fuga” è stato girato anche un video (sempre col regista Gaetano Morbioli) nel quale, oltre a Riccardo e ad altre comparse ci sono immagini del pirata durante alcune delle sue gesta ormai diventate leggenda. Il 30 Maggio 2008 viene pubblicato il nuovo album dal titolo “Ho preso uno spavento”, il suo secondo lavoro discografico.

Nel 2010 una sua versione del brano “It’s hard to be a saint in the city” di Bruce Springsteen viene inclusa nel cd “For You, a tribute to Bruce Springsteen”, una raccolta di brani del rocker americano tutti rivisitati da artisti italiani per l’etichetta Route 61.
Ha passato gli ultimi anni tra molti concerti e soprattutto dedicandosi alla scrittura del nuovo album “Faccia” che uscirà il 6 aprile 2018 e che presenterà in questa occasione.

  • DOVE LO VEDREMO: Loft, Trieste
  • QUANDO: sabato 28 aprile 2018

______________________________

I protagonisti 2018: J Tommasini & Johnny Staxx

J TOMMASINI & JOHNNY STAXX

  • DOVE LI VEDREMO: Loft, Trieste
  • QUANDO:giovedì 26 aprile 2018

Un inedito duo composto da due musicisti triestini eccezionalmente per l’occasione!

Jacopo Tommasini (aka J Tommasini), classe 1994, fin da giovanissimo partecipa alle jam session nella sua città natale, Trieste. Dal 2011 inizia a suonare nei vari festival europei tra Francia, Germania, Austria e Croazia con diverse formazioni.
Nel 2013 registra con i Brazos – Black Suit Trio l’omonimo EP, qualche mese dopo con i Ressel Brothers incide l’album “To Milk A Duck”. Successivamente vince il premio come miglior chitarrista partecipando all’Opening Band, concorso rivolto ai gruppi triestini.
Nell’ ottobre 2017, viene menzionato dall’associazione francese Art’Hemis Prod come “scoperta del mese”.
Vanta collaborazioni live con Bob Margolin, Eric Guitar Davis, Willie Nile, Jake Clemons, Guy Davis, W.I.N.D., Enrico Crivellaro, Jimi Barbiani, Luca Giordano, Heggy Vezzano, Max Debernardi, Oscar Bauer, Mike Sponza e molti altri.

Sarà accompagnato al piano da Giovanni Vianelli (aka Johnny Staxx), grandissimo pianista triestino con anni di carriera alle spalle e vari tour con Angelo Branduardi. Noto a Trieste per la militanza nella S.I.P. Band e per essere il direttore artistico del progetto “Canto Libero – omaggio a Battisti & Mogol” che da alcuni anni sta girando con enorme successo i teatri d’Italia.

  • DOVE LI VEDREMO: Cafè Rossetti, Trieste
  • QUANDO: domenica 29 aprile 2018

______________________________

 

I protagonisti 2018: Cheap Wine

CHEAP WINE

  • DOVE LI VEDREMO: Cafè Rossetti, Trieste
  • QUANDO: domenica 29 aprile 2018

 

 

Una delle band indipendenti italiane più longeve!

I Cheap Wine sono attivi dal 1997 e vantano la più lunga ed intensa storia di autoproduzione mai realizzata in Italia nell’ambito della musica rock. 12 album alle spalle, gratificati dai grandi consensi del pubblico e della critica specializzata, centinaia di concerti in Italia e all’estero, tante canzoni trasmesse da numerose emittenti radiofoniche in Europa e negli Stati Uniti hanno reso inossidabile la reputazione dei Cheap Wine, da molti considerati la più grande rock’n’roll band italiana. Ed è proprio la dimensione live il punto di forza dei Cheap Wine, che sul palco riescono ad esprimere appieno tutta la potenza del loro sound chitarristico, capace di sintetizzare, attraverso una lettura del tutto personale, 50 anni di musica rock. Energia allo stato puro, unita ad una padronanza tecnica straordinaria: un concerto dei Cheap Wine è sempre qualcosa di imperdibile.

  • DOVE LI VEDREMO: Cafè Rossetti, Trieste
  • QUANDO: domenica 29 aprile 2018

______________________________

I protagonisti 2018: Matthew Lee

MATTHEW LEE – “The genius of rock ‘n’ roll”

  • DOVE LO VEDREMO: Teatro Miela, Trieste
  • QUANDO: lunedi 30 aprile 2018

Uno degli ospiti di punta di questa edizione sarà il giovane pianista che la stampa internazionale ha definito “The genius of Rock’n’Roll”!

Uno straordinario performer, pianista e cantante innamorato del Rock’n’roll, che nonostante la giovane età ha già sulle spalle circa 1000 concerti. Matthew Lee il cui vero nome è Matteo Orizi ed è nativo di Pesaro, ha suonato in tutta europa: Italia, Belgio, Francia, Germania, Inghilterra, Olanda, Slovenia, Svizzera, e si è inoltre esibito negli Stati Uniti ed in Africa. Il Cincinnati Blues Festival in Ohio (USA), il Summer Jumboree Festival (Senigallia, Italia), Musicultura (Recanati, Italia),il Festival di Sao Vincente (Capoverde); Motor Show di Bologna; Musikmesse di Francoforte; Blues on the farm (UK); il Capodanno 2005 a Roma (davanti a 150.000 persone), Linton Festival(UK), Cornbury Festival (UK), Festival Internazionale di Hammamet (Tunisia) sono solo alcune delle importanti manifestazioni a cui Matthew Lee ha partecipato. La stampa internazionale gli ha dedicato importanti recensioni definendolo “The genius of Rock’n’Roll”, Matthew infatti ripropone atmosfere rockabilly e perfomances alla Jerry Lee Lewis nei suoi trascinanti spettacoli live. Oltre ad essere uno straordinario interprete, si sta facendo apprezzare anche come autore. Ha da poco finito di registrare il suo nuovo disco “Piano Man” uscito a febbraio con pezzi inediti e cover. Nello stesso periodo è partito per un tour iniziato al Blue Note di Milano e che lo porterà di nuovo in giro per il mondo.

In questo nuovo spettacolo, Matthew si divertirà anche a fondere le sue radici rock’n’roll con le sue radici italiane….. il risultato è che tutta una serie di classici della canzone italiana, verranno rivisti, stravolti, reinventati da Matthew Lee proprio in chiave rock’n’roll…..
Ma non solo, nella scaletta ci saranno anche i grandi classici americani, brani inediti ed un sacco di sorprese come ormai Matthew ci ha abituato da tempo.

Uno show, da non perdere, divertente, elettrizzante, superenergico e soprattutto unico!

  • DOVE LO VEDREMO: Teatro Miela, Trieste
  • QUANDO: lunedi 30 aprile 2018

______________________________

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi