I protagonisti 2017: Basic us

Con il prossimo annuncio i primi 4 giorni del Trieste Calling the Boss 2017 sono completi:

BASIC US

Giovanissimo duo triestino: la voce è quella di Giacomo Sasso (classe 1996) mentre alla chitarra c’è Francesco Cenzon (classe 1998). Dicono: «La musica è la nostra passione: amiamo pensare a melodie, testi e nuovi arrangiamenti».

  • DOVE LI VEDREMO: Serra HUB, Trieste
  • QUANDO: giovedì 27 aprile

 

 

I protagonisti 2017: Eliana Cargnelutti

Si va a pieno regime con gli annunci del Trieste Calling the Boss 2017:

ELIANA CARGNELUTTI

Giovane e grintosa cantautrice, chitarrista di ottima scuola, la nuova speranza del rock blues made in Italy. Vincitrice del Blues Guitar Contest 2010 a Pordenone e del titolo di miglior strumentista blues emergente italiana agli Oscar del blues 2013 di Modena, citata nel 2015 tra le migliori chitarriste rock blues internazionali agli americani Jimi Awards e nominata tra le migliori cinque donne chitarriste dell’anno 2015 dalla rivista americana Blues-E-News. Il suo ultimo cd prodotto è “Girls with guitars 2015”, del progetto annuale Blues Caravan, registrato per la Ruf Records, a Nashville, con il produttore storico di Stevie Ray Vaughan e Santana, Jim Gaines.

  • DOVE LA VEDREMO: Serra HUB, Trieste
  • QUANDO: giovedì 27 aprile

 

 

 

I protagonisti 2017: Daniele Stallone & his Loud Roll Shuffle

Ogni giorno una sorpresa per il pubblico del Trieste calling the BOSS 2017, anche oggi un annuncio di nuovi protagonisti sul palco:

Daniele Stallone & his Loud Roll Shuffle

gruppo originario di Gorizia fondato nel 2010 e che in sei anni con più di 100 live ha girato Europa e America facendo riscoprire il sound degli anni ’50 attraverso i grandi successi del tempo e canzoni originali sempre nello stesso stile.
Nel 2014 hanno vinto il concorso europeo Rockabilly Rumble a Pullman City, grazie al quale hanno potuto partecipare come ospiti oltre oceano al Rockabilly Rumble di Philadelphia.
Porteranno sul palco uno spettacolo adrenalinico che vi catapulterà nei ruggenti Fifties americani.

  • DOVE LI VEDREMO: Serra HUB, Trieste
  • QUANDO: giovedì 27 aprile

I protagonisti 2017: Paola Rossato

Altro annuncio sui protagonisti del Trieste Calling the Boss 2017:
Paola Rossato

Cantautrice goriziana, si è distinta sulla scena della canzone d’autore italiana ricevendo numerosi premi per i propri brani: tra i quali segnaliamo nel 2013 il premio di miglior testo e il secondo posto in classifica a “Botteghe d’autore”, concorso nazionale per cantautori, con il brano “E’ ancora casa”, con cui ha vinto il premio “Oltremusica” ed è stata finalista al Contursi Festival e al Premio Donida, ha inoltre ricevuto inoltre la targa del secondo classificato al prestigioso premio Lunezia con “Infame”.
Per 2 volte è stata finalista ad Areasanremo, sempre con brani propri, sfiorando la prima volta l’ingresso negli 8 (per un soffio) che si sono disputati l’ingresso al festival di Sanremo.

  • DOVE LA VEDREMO: Serra HUB, Trieste
  • QUANDO: giovedì 27 aprile

I protagonisti 2017: Andrea Belgrado

Altro annuncio sui protagonisti del Trieste Calling the Boss 2017:
Andrea Belgrado

Chitarrista e cantante triestino, cresce con una particolare predilezione per il Seattle sound degli anni ’90. Ha fatto parte di varie band cittadine tra cui i King Bravado e gli Elbow Strike; attualmente è chitarra e voce dei Black Mamba Rock Explosion.

DOVE LO VEDREMO: Serra HUB, Trieste
QUANDO: giovedì 27 aprile

 

I protagonisti 2017: Matteo E. Basta

E’ arrivato il momento di introdurre i protagonisti del Trieste Calling the Boss 2017:

il primo nome che vi annunciamo è Matteo E. Basta!

Nato a Trieste, si è diplomato in chitarra classica e nel corso degli anni ha imparato ad ascoltare ed apprezzare nel dettaglio tutte le piccole sfaccettature della musica, e questo lo ha portato ad ascoltare un po’ di tutto: dalla classica al blues, dai cantautori italiani al pop, dal folk alle ballad e alla musica irlandese, dal punk al reggae e via dicendo, con un po’ di curiosità verso l’industrial e l’elettronica. Un cantautore molto preparato musicalmente ed un personaggio che incuriosisce molto sin dal primo ascolto dei suoi lavori: si va dal rock acustico, a riff elettrici, passando per ballate intime, a pezzi più coinvolgenti e che mostrano chiaramente il notevole background musicale di Matteo. Ci ha già entusiasmato in passato con una bellissima versione di “My city of ruins”!

  • DOVE LO VEDREMO: Serra HUB
  • QUANDO: giovedì 27 aprile

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi